domenica 30 ottobre 2011

il segnapagine del 30.X.2011

dello Scorfano e del Disagiato

Gennaro Carotenuto, Il treno di Matteo Renzi parte a marcia indietro: A volte la gioventù (insomma, 36 anni, mica 16…) fa perfino brutti scherzi. Ma è possibile riproporre “as is” le “tre ï”, Internet, Inglese, Impresa, senza neanche spiegare che sì, era il programma di Berlusconi del 2001, ma noi lo faremo (chissà perché), meglio?
Paolo Nori, Il biofeedback traning: Ho visto in streaming, venerdì sera, la fine della prima giornata della manifestazione messa in piedi da Renzi a Firenze alla stazione Leopolda. Io non me ne intendo, ma ci ho trovato delle cose stranissime.
Guido Rossi, La forbice sempre più esasperata: Se è indubbio che la forbice fra ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri sta divaricandosi, il problema non può certo essere considerato solo in termini di prodotto interno lordo, bensì deve allargarsi sino a comprendere le conseguenze che la povertà produce sulla vita individuale delle persone
Un blasfemo, La ripresa economica: Pensare di risollevare la ripresa economica favorendo i licenziamenti ingiustificati è come dare il paese in mano ad un imprenditore miliardario con la speranza che lo governi nell’interesse di tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

(Con educazione, se potete. E meglio ancora se con un nickname a vostra scelta, se non vi dispiace, visto che la dicitura Anonimo è brutta assai. Qualora a nostro parere doveste esagerare, desolati, ma saremmo costretti a cancellare. Senza rancore, naturalmente.)

Posta un commento